In primo piano

UN ALTRO ITS NELLE MARCHE. CINGOLI PRENOTA LA SUA CANDIDATURA.

2016-05-01 its cingoli

Immagine libera
nella prospettiva
della candidatura.

1 maggio. La Fondazione che ha dato vita a Fano all’ ITS -Istituto Tecnico Superiore per il turismo, si riunirà la prossima settimana per verificare la possibilità di aprire un secondo ciclo di istruzione in una località posta a Sud delle Marche.

Ormai c’è una differenza netta tra i servizi pubblici dei residenti al Nord e quelli al centro e al Sud.

L’ITS è percorso di studi professionale, prevalentemente orientato dalle Aziende, che ha una durata inferiore a un corso universitario ma che, secondo l’idea ministeriale, dovrebbe portare i giovani al lavoro in prossimità dei 20 anni e non dei 30 come per i laureati.

La Fondazione Pesarese di cui il Comune di Cingoli fa parte, dovrebbe allargare l’ombrello formativo anche ai settori dell’enogastronomia e dell’Agricoltura, con questo nuovo Corso nelle Province di Ancona, Macerata, Fermo  e Ascoli Piceno.

Il  Corso di Fano sul Turismo è finanziato in maggior parte dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca MIUR, dalla Regione Marche e con una quota minore da alcune Aziende della Provincia di Pesaro e da altre Istituzioni come l’Università di Urbino e la Camera di Commercio.

L’idea di estendere un ITS ai Settori  Turismo-Enogastronomia-Agicoltura si attaglia perfettamente alla candidatura del Comune di Cingoli al riguardo.

Sono pochi i Comuni nelle Marche che possono mettere a disposizione di questo progetto  un Istituto Alberghiero blasonato come il Varnelli, Aziende di eccellenza nell’Agricoltura e strutture pubbliche comunali che hanno Convitti come quello in costruzione a Cingoli e Sale ed Auditorium di ogni specie.

Occorrerà capire se le Aziende saranno interessate a formare personale e dipendenti  che, seppur richiederanno un concorso di spesa della Fondazione, purtuttavia potranno godere di dipendenti appositamente istruiti per un determinato settore merceologico.

E’ una scommessa nuova che il Comune di Cingoli vuole percorrere per intero, ammesso che chi cerca lavoro e le Aziende interessate possano immaginare di concepire un percorso comune.

Nella giornata della Festa del Lavoro, mi è sembrato opportuno, lumeggiare Imprese e giovani in cerca di lavoro su una possibilità che, spero presto diventi una opportunità, di nuova occupazione.

La Fondazione ITS si riunirà il 5 maggio a Pesaro per decidere se questa possibilità esiste nel concreto e non solo a parole. E sempre nei fatti si potrà constatare se la Camera di Commercio di Macerata, l’Università di Macerata e le Aziende del territorio sapranno colmare quel gap con il nord delle Marche che può costituire anche una sostanziale differenza sociale non solo politica e di leadership regionale.

Filippo Saltamartini

Festa del lavoro a Cingoli: In ricordo dei caduti sul lavoro.

2016-05-01 Festa Lavoro Troviggiano  (1)

1° maggio. E’ iniziata alle 8 di questa mattina la Funzione religiosa presso la Chiesa di Troviggiano  a suffragio dei Caduti del nostro Comune sul lavoro.

Insieme ai familiari ci siamo stretti in questa cerimonia che, priva di retorica o dei consueti riti della scampagnata fuori porta, ci ha riportato alla nostra dimensione sociale e solidale.

Momenti di commozione si sono registrati allorquando abbiamo ricordato l’ultimo lavoratore deceduto con una motozappa qualche settimana fa, il povero Duilio.

La lista dei caduti sul lavoro che il Sindaco Saltamartini ha voluto affiggere nell’Aula civica – ha ricordato stamani il primo cittadino- è il segno tangibile che la Repubblica fondata sul lavoro non dimentica la dignità sociale e la dimensione umana di queste tragedie.

Anche lo scorso anno l’Italia ha registrato un triste record dei decessi dei lavoratori sui luoghi di lavoro.

Nel suo intervento Saltamartini ha ricordato anche la lunga tappa che ha portato il movimento dei lavoratori a conquistare l’assicurazione generale contro gli infortuni, gli assegni ai superstiti, un orario di lavoro e un trattamento retributivo dignitoso. Conquiste che la globalizzazione sta mettendo in discussione.

Molti prodotti che oggi acquistiamo – ha aggiunto il Sindaco- sono realizzati in terre lontane da bambini, giovani donne e con lo sfruttamento pieno dei lavoratori. E’ per questo che la Festa del primo maggio non può essere solo la scampagnata fuori le mura ! Anche in Italia resistono fenomeni quali di caporalato o lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo.

Saltamartini ha soggiunto che finchè sarà in carica, il primo maggio verrà ricordato sempre affinchè queste persone vivano nella coscienza collettiva e non solo il giorno dei defunti.

La Repubblica fondata sul lavoro e sui lavoratori richiede partecipazione e vigilanza democratica. L’Italia potrebbe scivolare verso il baratro se le forze che l’hanno generata non la sosterranno. E noi siamo qui oggi -ha concluso il primo cittadino- per rinnovare la nostra fedeltà all’Italia, alla Repubblica e al popolo Italiano.

Eventi

sabato
07
maggio
Cingoli Talent Show – II edizione

Cingoli Talent Show – II edizione

evento teatrale

Vi segnaliamo inoltre

Avviso e segnalazione

Cingoli, Area di sgambamento per cani: parliamone in Assemblea pubblica lunedì 2 maggio, ore 21- Municipio sala Verdi

Avviso e segnalazione

Cingoli, operazione adotta un cane.

Avviso e segnalazione

Festa del lavoro, ricordando i “caduti sul lavoro”.

Avviso e segnalazione

25 APRILE 2016: DECORAZIONE CON MEDAGLIA DI LIBERAZIONE A VINCENZO MAGGIORE, SALOMONI ANGELO E ALBERTO VERDINELLI.

Avviso e segnalazione

Cingoli, nasce il Comitato per la raccolta di Fondi per la riparazione del Tetto del Santuario di Santa Sperandia.

Avviso e segnalazione

Cingoli e il suo territorio, il Vino, il mercato e le leadership che contano nel Mondo

Avviso e segnalazione

Salviamo il Convento di Santa Sperandia, testimone di tanta storia e spiritualità della nostra Comunità. Assemblea pubblica il 15 aprile -ore 21 Sala Verdi Municipio.

Questo sito è realizzato da Task srl
ed è sviluppato secondo i principali
canoni dell'accessibilità.
Recupera la password