Avvisi e segnalazioni

CINGOLI, DOVE COSTRUIRE IL NUOVO POLO  SCOLASTICO ? UN PLEBISCITO PER IL PARCO DELLE PIETRE VIVE.

16 dicembre 2017. Assemblea particolarmente partecipata di cittadini quella che si è svolta ieri sera in Municipio- Sala Verdi sul tema: CINGOLI, DOVE COSTRUIRE IL NUOVO POLO  SCOLASTICO ?

La premessa è stata fatta dal Sindaco il quale ha illustrato che a seguito dei danni subiti dai plessi scolastici del Liceo linguistico e dell’Istituto Alberghiero a seguito delle scosse dello scorso anno, l’Ufficio per la ricostruzione ha stanziato una somma (oltre 14 Milioni) , tutt’ora in via di definizione, per la costruzione di un nuovo edificio o più edifici.

La condizione posta è che deve essere realizzato su un’area demaniale o posta a disposizione dal Comune o dalla Provincia.

Saltamartini ha aggiunto che il Comune aveva chiesto alla Regione e alla Provincia di essere nominato soggetto attuatore, così come è stato fatto con il Viadotto di Moscosi in via di completamento.

Tuttavia la risposta è stata negativa sicchè il progetto e tutte le relative incombenze sono state affidate al “soggetto attuatore Provincia”, mentre la competenza ad individuare l’area è del Comune di Cingoli.

Sulla base di questi elementi TRE sono le aree che vengono proposte dalla Giunta per la realizzazione del Polo scolastico, in relazione alla superficie richiesta:

  1. A) l’area denominata parco delle Pietre vive, via della portella;

  1. B) l’area in via Cerquatti, prospiciente l’attuale sede della protezione civile;

 

  1. C) l’area di via Cerquatti posta accanto all’eliporto, dietro di Campo Spivach.

 

Il Sindaco ha anche aggiunto che sulla base delle analisi di microzonazione sismica, tutte e tre queste superfici rispondono a criteri di elevata resistenza sismica.

Dopo l’intervento del Vice Sindaco Ippoliti si è aperta una discussione in cui è intervenuto il Segretario cittadino del PD Consalvi, Il Vice Preside e Consigliere comunale ed ex Sindaco Leonardo Lippi, il Prof.Borsini, il Prof.Bocci, Anzio Palpacelli ed altre persone.

Diversi sono stati gli aspetti affrontati.

Tuttavia, in merito alla scelta dell’area, la discussione si è incanalata nel sostegno quasi unanime per l’adesione all’ipotesi A Parco delle Pietre Vive  (anche se non sono mancate voci a favore dell’ipotesi B)  .

Tuttavia per verificare l’impatto di una costruzione di queste dimensioni nell’area A, con il centro storico di una città millenaria si è deciso di affidare, con gara pubblica, un progetto di idee.

L’appuntamento è solo rimandato ad una prossima assemblea anche se, oramai, appare evidente che la stragrande maggioranza dei cittadini ha optato per l’area A.  E’ c’è urgenza di procedere senza disattendere una decisione assunta con il criterio della democrazia diretta.

Naturalmente il progetto di costruzione del Polo dovrà essere affidato con gara pubblica dalla Provincia di Macerata e il “concorso di idee” ha solo una natura orientativa di ciò che potrebbe venir fuori.

Filippo Saltamartini

Informazioni

Data di pubblicazione16/12/2017
Condividi
Logo del SINP - Sistema Informativo della provincia di Macerata
Il Comune di Cingoli
aderisce al SINP e al Centro Servizi Territoriale
della provincia di Macerata