Cingoli presta le sue cave per docu-film su S.Giovanni Battista: una bella vetrina del Balcone delle Marche

           Le cave di Cingoli sono state in questi giorni il set del docu-film “Il Precursore” che racconta la vita di Giovanni Battista, una produzione della Fondazione vaticana S. Giovanni XXIII, Vatican Media e Officina della Comunicazione nel quadro della collaborazion con il Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede.

Il film incentrato sulla figura biblica del “Battista” è ambientato interamente nel territorio della Regione Marche: da Ancona a Loreto, tra Macerata, Treia e Cingoli.

Le riprese proseguono fino all’11 luglio prossimo, nell’ambito di un progetto che vede, nei panni del protagonista, l’attore Francesco Castiglione (Che Dio ci aiuti; A un passo dal cielo; Don Matteo).

A settembre poi si proseguirà con la realizzazione di interviste ad autorevoli esperti che aiuteranno a ricostruire aspetti più specifici della biografia del Santo che per la sua straordinaria vocazione profetica Cristo stesso definì «il più grande tra i nati da donna».

          Verso la fine dell’anno si prevede che il film possa essere messo a disposizione del grande pubblico.

La suggestiva cornice della cava di pietra rossa in località Rio, nel Comune di Cingoli, ha consentito di ricostruire la struttura desertica della Palestina e la missione pastorale affidata a San Giovanni evangelista.

Numerose le comparse “arruolate” a Cingoli che, al seguito dell’attore protagonista, hanno davvero ben figurato.

Anche questa volta Cingoli potrà mostrare al grande pubblico i sui tesori territoriali, capaci di coniugare il grande paesaggio con luoghi che si avvicinano al nord africa.

           Un ringraziamento va a quanti hanno collaborato e al personale volontario del Gruppo comunale della Protezione civile.

Filippo Saltamartini

Contenuto inserito il 09/07/2018
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità