Abbruciamento dei residui vegetali di natura agricola e forestale. Legge 116/14 e modifiche apportate dalla L. R. 3/15. Comunicazione

Il Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato con nota n. 4083 del 19 maggio 2015, ha comunicato l’assoluto divieto di bruciare i residui vegetali di natura agricola e forestale nel periodo di grave pericolosità di incendi come decretato dalla Regione Marche. E’ stato chiarito inoltre, che al di fuori di tale periodo sono consentite attività di raggruppamento e abbruciamento in piccoli cumuli ed in quantità giornaliere non superiori ai tre metro steri per ettaro.

Si ricorda che presso l’oasi ecologia sita  in Loca lità Campana di Cingoli è in essere il sistema di raccolta dei residui lignocellulosici con i seguenti orari: martedì dalle ore 9,00 alle ore 12,00; giovedì dalle ore 15,00 alle ore 18,00; sabato dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,00.

Contenuto inserito il 19/06/2015
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità