Ospedale:Ricorso al TAR

Oggi si è tenuta l’udienza sulla richiesta di sospensiva

Cingoli, 12 settembre 2013. E’ attesa per domani la decisione del TAR-Tribunale Amministrativo regionale delle Marche sul ricorso presentato dal Comune di Cingoli (Patrocinato dagli Avv.ti Felici e Forte) contro la Regione Marche per il ridimensionamento (diciamo destrutturazione) dell’Ospedale di zona di Cingoli.

La causa è stata discussa questa mattina ed i giudici si sono presi una giornata per decidere (probabilmente fino al pomeriggio del 13 settembre).

Gli esiti potranno essere due.

I magistrati possono accogliere la richiesta di sospensiva avanzata da Cingoli, per evitare danni gravi e irreparabili. Oppure possono respingere la nostra richiesta, ritenendo che, in ogni caso, la riforma della struttura “pseudo-ospedaliera” possa andare avanti senza danni per la nostra comunità montana.

Ma la prospettiva che appare più plausibile potrebbe essere un rinvio per consentire ai giudici di pronunciarsi non già sulla sospensiva ma sull’annullamento della delibera della giunta regionale che il Comune ha domandato.

In quest’ultimo caso, la decisione di merito, potrebbe slittare di 5-6 mesi.

Pubblicheremo tempestivamente l’esito della causa di oggi e, in ogni caso, qualunque essa sia, questa non pregiudica altre ed opportune iniziative di lotta contra l’ingiusta decisione assunta dalla Regione. Iniziative che saranno assunte e decise con la cittadinanza prossimamente.

Lo striscione che campeggia sull’Ospedale di Cingoli resterà, comunque, affisso in quel punto, fintanto che l’Amministrazione da me guidata sarà in carica e la Regione non avrà eliminato il gravissimo danno e l’ingiustizia evidente, per tutta la nostra comunità montana, che quella decisione arreca.

Filippo Saltamartini

Contenuto inserito il 02/07/2013
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità