Sacchi per rifiuti: al via la distribuzione domiciliare

COSMARICingoli, 25 novembre. Dal 1 dicembre 2014 sarà avviato il servizio di consegna a domicilio dei sacchetti per la raccolta differenziata dei rifiuti.

L’Amministrazione Comunale, infatti, ha approvato con delibera n. 177 del 12 novembre 2014, il progetto sperimentale del CO.SMA.RI  “Proposta servizio di consegna a domicilio sacchetti raccolta porta a porta” che prevede la consegna semestrale di un kit medio di sacchetti a domicilio.

Il CO.SMA.RI con proprio personale e propri mezzi consegnerà ogni sei mesi un kit di sacchetti alle utenze che pagano la tassa rifiuti. Il kit comprenderà nella prima consegna n. 25 sacchetti di carta, n. 40 gialli, n. 60 blu e n. 75 mater-bi, mentre nella seconda consegna n. 25 sacchetti di carta, n. 20 gialli, n. 40 blu e n. 75 mater-bi.

Il progetto scaturisce dalla necessità di ottimizzare il servizio di distribuzione dei sacchetti per la raccolta differenziata considerando che il solo punto di consegna istituito nella Casa Comunale ha permesso il controllo sistematico del consumo dei sacchetti, ma ha causato disagi per le persone più lontane dal capoluogo.

Per eventuali problemi o maggiori necessità di sacchetti, il CO.SMA.RI. metterà a disposizione un punto di consegna presso il Palazzo Comunale.

 E’ di fondamentale importanza – ha sottolineato il Sindaco – che la raccolta differenziata possa continuare nelle percentuali del mese di ottobre che ha superato l’80% mentre nei mesi di agosto e settembre si sono registrate delle flessioni.

“Una percentuale di differenziazione così alta – ha aggiunto Saltamartini-  ci consente di recuperare molti materiali che non vanno in discarica e, in prospettiva, determinare un abbassamento dei costi per il trattamento.

 

Per quanto riguarda i comportamenti devianti e di chi non rispetta le fasce di conferimento dei rifiuti creando piccole discariche nei punti di conferimento, tali azioni formeranno oggetto di specifiche indagini con tecnologie innovative da parte della polizia municipale.

E’ il caso di ricordare che per questi fatti le sanzioni sono molto salate ed in alcuni casi è prevista la sanzione della multa e dell’arresto.

C’è da augurarsi, infine, che tutti possano comprendere che prima del rispetto della legge, si richiede un buon comportamento che va a vantaggio di tutta la collettività e del costo complessivo delle bollette, in un momento di alta disoccupazione e di crisi economica delle famiglie e delle imprese.

Per ogni necessità il numero verde di COSMARI è :  800.640.323

Contenuto inserito il 25/11/2014
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità